azione positiva. sensibilizzazione pro-referendum

azione politica positiva: sensibilizzazione e invito ai miei concittadini di occuparsi, prendere coscienza della “cosa pubblica”.

credo sia dovere e diritto di ognuno non vivere passivamente il proprio ruolo sociale, a qualsiasi livello

il referendum è uno strumento che avrebbe bisogno di essere modificato in alcune sue peculiarità tipo quella del fatidico Quorum, tuttavia è uno strumento straordinario ed io non mi perdo occasione per votare

anzi ne facessero uno a settimana sarei la prima, anzi quasi l’ultima ad andare a votare visti i miei ritardi cronici, però ci andrei sempre.

questa volta quello di sorella acqua è proprio interessante, quasi simbolico

l’acqua non, non si tocca nessuna spa sarà proprietaria di un solo bicchiere d’acqua.

io oserei di più: nessuno può commerciare acqua.

pagare una super tassa per chi ha la piscina? quello sì, anche esagerata

pagare una super tassa per chi usa l’acqua per uso industriale? quello sì, il giusto

pagare una tassa allo stato per le gestione degli acquedotti? va bene, a condizione che si rispettino certi principi.

di più non posso tollerare!

poi c’è il nucleare: che l’italia voglia mettersi a fare le centrali mi sembra proprio la solita decisione “all’italiana”!!!

legittimo impedimento? nè legittimo nè impedimento La legge è uguale per tutti, proprio tutti!