mi s-bilancio

Alleggerisco la mia Bilancia, intendo il mio segno zodiacale. La alleggerisco perchè non è mai in equilibrio. Sempre sbilanciata, con tutto il peso da una parte o dall’altra.
La alleggerisco altrimenti i miei estremi non si incontrano mai.

E dura sentirsi una Bilancia tutta la vita, come essere sempre in oscillazione. Plaf! sei giù, giù che tocchi il fondo e poi wow! sei su in lato che tocchi il cielo. Accidenti non sei mai in pace, mai un attimo alla stessa altezza.

E poi è sempre piena, pesa sempre troppo, troppi pensieri, troppi dubbi, troppe paure, troppi sogni. un mio amico una volta mi ha guardato negli occhi e mi ha detto: devi semplificare , quindi eliminare… facile parlare così per un contabile, pragmatico come questo amico, ma io sono una sognatrice, non posso rinunciare ai miei sogni; sono una pensatrice nata, non posso eliminare i miei pensieri; ho l’anima di porcellana, basta una botta e si frattura; sono una leopardiana, mi viene più facile guardare il negativo; sono portata allo struggimento: nel momento in cui sono felice, penso già a quanto dura la felicità e mentre ci sto pensando, mi è sfuggita.

Devo alleggerirla questa bilancia.

Quando viaggio, ho sempre la valigia troppo piena, ma dimentico sempre troppe cose.

Adesso ci provo, la alleggerisco ma diminuendo le dosi, come nelle diete.  Quando si decide di eliminare totamente qualcosa quel qualcosa non ti esce più dalla testa. Come nelle relazioni quando decidi di dimenticare qualcuno non ti esce più dalla testa. Come nei sogni, quando decidi che un sogno è irrealizzabile, te lo sogno ancora di più. Allora forse è meglio se tengo un pò di ogni cosa, ma riduco le quantità: un pò sogni, un pò di paure, un pò di dubbi, un pò di pensieri, … magari , forse, oscillando un pò, riesco a rimanere in equilibrio!