“Quegli amici …

“Quegli amici che hai e la cui amicizia hai messo alla prova, aggrappali alla tua anima con uncini d’acciaio.”William Shakespeare.

Ho molte foto della mia vita, riguardandole le più belle sono quelle con i miei bambini, che però non amano stare davanti ad un obiettivo, ma piuttosto dietro.

Quelle nelle quali sorrido di più sono quelle con gli amici, sono quelle nelle quali ho accanto le amiche, gli amici.., quelli nelle quali ogni momento importante della mia vita era condiviso con altri. la mia casa aperta e piena di amici mi ha sempre fatto stare bene…

Eppure non sono stata brava a curare le mie amicizie, neanche quelle più importanti, poi finisce sempre che mi apparto in solitudine. Alcune amicizie durano da talmente tanto tempo, che non  mi ricordo l’inizio, ma non è merito mio se mi hanno tenuta per mano negli anni, perdonandomi i miei silenzi.

Così capita che in certi momenti della mia vita nella quale la solitudine mi sembra che mi attanagli l’anima, poi mi accorgo che accanto a me c’è qualcuna, qualcuno. L’amica o amico di sempre.

La cosa più bella ma anche la più tenera è che mi accorgo che quella presenza c’è ed  era sempre stata lì, accanto a me anche se non in carne ed ossa.

Assomiglio  a mia nonna, in questi momenti. Mi trovo a piangere e a ridere contemporaneamente, come una bambina. Come una bambina che pensa di aver perduto la sua bambola preferita, la sua compagna di giochi. Avrebbe cosa da dire, da raccontare, da ascoltare, ma non la trova la sua bambola. Si chiede con le lacrime agli occhi come ha fatto a perderla, dove l’avrà abbandonata, in quale angolo della sua vita, ma poi si gira ed è lì alle sue spalle, non l’aveva mai perduta, solo che lei, la bambina aveva guardato altrove, aveva guardato avanti verso l’orizzonte ma non aveva trovato nessuno. Invece bastava guardarsi dietro, bastava guardarsi accanto.

Forse è per questo che alla mia bambina ho regalato delle bellissime MyDoll, quelle bellissime bambole di pezza, perché spero che anche lei abbia sempre accanto un’amica, che scopra presto il valore di un’amicizia. Anche se lei ha capito che quelle MyDoll in fondo sono un regalo che ho fatto alla bambina che c’è in me.  Infatti non le usa, a lei sono piaciute sempre cose diverse.

Ma gli amici non sono bambole di pezza. E’ vero, non sono sempre stata una buona amica, però le mie amiche e i miei amici, loro sì, sono stati bravi, più di me, perché sono ancora lì, …sono ancora qui!

Devo ricordami di dirglielo che sono importanti per me.

virginia