per me è andata così, ….non è andata!

No, non è andata bene per me, perché non essere sincera?

Riccardo, il mio candidato sindaco, sì, ha ottenuto un magnifico risultato, un’ottima prima posizione e adesso ci aspetta il ballottaggio con la seconda candidata di area opposta, domenica 8 giugno. La mia squadra, sì, è stata sorprendentemente forte e come immaginavo, piena di ottimi elementi. Riccardo sarà sindaco, sarà un ottimo sindaco e avrà una buona squadra, ne sono certa!

Io ho gettato il cuore oltre l’ostacolo, ma l’ostacolo è stato più grande di me;

Per me avrei voluto, sì, ottenere un risultato diverso; avrei potuto, sì, fare di più, impegnarmi maggiormente;  avrei voluto, sì, non avere un piccolo e meschino coordinatore di circolo locale che non mi infliggesse l’ostracismo all’interno della mia area politica,

ma il condizionale nella vita non esiste, non conta, e tuttavia avrei forse ottenuto il medesimo risultato se le condizioni fossero state opposte, quindi che dire? ….è andata così, non è andata per me!

forse devo davvero considerare l’idea di dedicarmi al ricamo, all’uncinetto, alla prova-costume!

Una cosa buona la posso ancora fare, posso invitare a cena il mio gruppetto di elettori, staremo anche seduti comodi! …e tornare alle mie letture…

Fra cento anni, d’altronde, pensavo giunta sulla soglia di casa, le donne non saranno più il sesso protetto. Logicamente condivideranno tutte le attività e tutti gli sforzi che una volta erano stati loro negati. La balia scaricherà il carbone. La fruttivendola guiderà la macchina. Ogni presupposto basato sui fatti osservati quando le donne erano il sesso protetto sarà scomparso; ad esempio (in strada stava passando un plotone di soldati) l’idea che le donne, i preti e i giardinieri vivano più a lungo. Togliete questa protezione, esponete le donne agli stessi sforzi e alle stesse attività, lasciatele diventare soldati, marinari, camionisti e scaricatori di porto, e vi accorgerete che le donne muoiono assai più giovani e assai più presto degli uomini; cosicché si dirà: “Oggi ho visto una donna”, come si diceva “Oggi ho visto un aereo”. Può accadere qualunque cosa quando la femminilità cesserà di essere un’occupazione protetta, pensavo, aprendo la porta.

“Una stanza tutta per sé” Virginia Woolf

Immagine