La mia creatura … sociale 

Questo é un super ricordo.. La mia associazione di promozione sociale LaFormichina, proprio mia, lo dico con grande orgoglio, perché é nata nel 2003, nata dopo un mio viaggio in Brasile nelle favelas degli Alagados di Salvador di Bahia, in una delle più grandi favelas di Rio De Janeiro, in uno dei villaggi del Movimento Sem Terras. Nata con amiche e amici straordinari. E questa locandina è la locandina di un centro estivo con il quale é stato messo in scena, un Pinocchio di Collodi, veramente strepitoso.

Annunci

Cosa pretendeva da lui? 

Cosa pretendeva da lui? Tutto. Semplicemente tutto. E questo era stato il vero sbaglio. Chiudersi in un solo amore e chiedergli tutto. Semplicemente perché di tutto hai bisogno.#Nessunosisalvadasolo #MargaretMazzantini #beatricepesimena #libri #pensierieparole #sbagli

amicizia 

E queste parole sull’#amicizia le imparerò a memoria e le penserò quando vorrò pensare a cos’è un’amicizia, a cosa sono state alcune amicizie, a cosa saranno altre, a cosa sono quelle che mi legano adesso… L’ho sempre pensato anche io che
l’amicizia é una forma d’amore… 
“A volte si vive per anni con degli amici, è un’occasione rara. Altri amici vanno e vengono a seconda delle loro occupazioni o noi delle nostre. Alcuni stanno con noi mesi, giorni o solamente poche ore, ma ogni amicizia è una conquista durevole.

Credo del resto che l’amicizia, come l’amore, del quale ha un pò la stessa natura, possa paragonarsi a una figura di danza ben riuscita, ci vogliono molto slancio e molto controllo, molta energia e tanta delicatezza, molte parole e molti silenzi e soprattutto molto rispetto.

Marguerite Yourcenar”

 Ti lasci toccare solo da chi ha l’anima più in fiamme della tua. Gli permetti anche di toccarti il cuore. Gli permetti tutto. Charles Bukowski.

img_3031Incendi di parole

Stai bene da sola, ma da sola soffri tanto.

Non lo ammetteresti mai, ma si vede da come sei gentile con chiunque, anche con chi non lo merita per niente. Vuoi che le persone ti vogliano bene, e per quanto tu cammini con l’aria di chi non ha bisogno di nessuno tu hai costantemente bisogno di qualcuno. Paure sconfinate e piedi piccolissimi che non ti permettono di scappare abbastanza lontano. Lontana non ci sai andare, poi ti manca l’aria e non sai che fare, ti piace l’Italia, ma non è l’Italia che ti piace, sono quelle dieci o undici persone in tutto senza le quali non sapresti andare avanti, perché ci metti anni ad affezionarti a qualcuno, ma dopo è per sempre. O insomma, quasi. Come tutte le cose belle. Mi fai sorridere quando dici che non credi agli amori infiniti e poi ti trovo commossa di fronte a un cartone animato che avrebbe dovuto far ridere. Tu non piangi mai perché sei delusa, quando sei delusa urli. Quando piangi è perché speri, speri e non vuoi ammetterlo. Sperare ti ferisce, in qualche modo. Credi che non sia da te, così piangi guardando film comici e ti giustifichi dicendo che non sai davvero come mai, “E’ da quando sono piccola che mi succede”. E ora come sei? Ti senti grande?

Ti piace la notte e ti piacciono le canzoni che non si usan più e i modi di dire che non si usan più. Tutto in te è sincero, perfino il modo di vestire e di pronunciare le parole. Perfino il modo di respirare. Non ti controlli, non ci riesci e credi che sia un male, invece è meraviglioso, sei un fiore selvatico, uno di quei fiori che non si può cogliere ma solo guardare. Profumi molto, se tu fossi un ricordo saresti l’odore delle lenzuola appena lavate, se tu fossi in me ti ameresti come gli uccellini amano volare, di un amore necessario. Se tu fossi in me ti ameresti per non morire. Sono qui che ti guardo, assomigli ad una poesia che nessuno mi dedicherà mai, una di quelle poesie che a leggerle pensi che sarebbe stupendo se qualcuno ti vedesse in quel modo e ti amasse così tanto, invece niente, ma non per questo sei meno bella, non per questo, mai

#trovatainrete 

Dai mammaaaa

  Sveglia ore 5.00 AM, la mia bambina é pronta per un’altra settimana di studio… Io ancora no a vederla andare via tutta la settimana, ogni volta che torna a casa mi sembra sempre più grande. Oggi le ho fatto le trecce, erano anni che non le voleva più… Lei è sempre una bambina per me. Anche quando mi dice “dai, mamma, smettilaaaaa” ❤️❤️❤️❤️❤️❤️

Alda …

Non si ama con il cuore, si ama con l’anima che si impregna di storia,

non si ama se non si soffre 

e non si ama se non si ha paura di perdere.

Ma quando ami vivi, 

forse male, forse bene, ma vivi.

Allora muori quando smetti di amare, 

scompari quando non sei più amato.

Se l’amore ti ferisce, 

cura le tue cicatrici e credici, 

sei vivo.

Perché vivi per chi ami 

e per chi ti ama.

Alda Merini

Fanciulla snella e bruna. Pablo Neruda 

Fanciulla snella e bruna, il sole che crea la frutta,quello che incurva le alghe e fa granire i grani,

creò il tuo corpo gaio, i tuoi occhi di luce

e la tua bocca che sorride col sorriso dell’acqua.
Un sole nero e ansioso ti avvolge a ogni filo

dei tuoi neri capelli, quando stiri le braccia.

Tu giochi con il sole come con un ruscello

e due oscuri ristagni lui ti lascia negli occhi.
Fanciulla snella e bruna, niente a te mi avvicina.

Tutto da te mi scosta come dal mezzogiorno.

Tu sei la gioventù frenetica dell’ape,

l’ubriachezza dell’onda, la forza della spiga.
Eppure, tenebroso, il mio cuore ti cerca:

amo il tuo corpo gaio, la tua voce svelta e lieve.

Farfalla bruna, dolce e definitiva,

come il frumento e il sole, il papavero e l’acqua.