Khalil Gibran #figli 


I tuoi figli non sono figli tuoi, sono figli e le figlie della vita stessa.Tu li metti al mondo, ma non li crei.

Sono vicini a te, ma non sono cosa tua.

Puoi dar loro tutto il tuo amore, ma non le tue idee, perché essi hanno le loro proprie idee.

Tu puoi dare loro dimora al loro corpo, non alla loro anima, perché la loro anima abita nella casa dell’avvenire, dove a te non è dato entrare, neppure col sogno.

Puoi cercare di somigliare a loro, ma non volere che essi somiglino a te,

perché la vita non ritorna indietro e non si ferma a ieri.

Tu sei l’arco che lancia i figli verso il domani. Khalil Gibran #figli #khalilgibran #beatricepesimena

Annunci

Mamma o donna … É uguale per me

FESTA DELLA MAMMA O FESTA DELLA DONNA?io credo che questa sia la festa di ogni donna, anche di chi madre ha deciso di non diventarlo, di chi madre non ha potuto diventarlo, è la festa di chi fa la mamma solo per amore, di una suora, di una missionaria, di un’educatrice, di ogni donna che ha deciso di amare incondizionatamente un bambino e dedicare la sua esistenza a questo amore… E poi esiste una donna che nella sua vita non si sia mai sentita madre? che non abbia mai sentito nella pancia questo senso di maternità? allora auguri donne, che un figlio lo abbiate messo al mondo oppure no!

Oriana … E io 


L’amo con passione la vita, mi spiego? Sono troppo convinta che la vita sia bella anche quando è brutta, che nascere sia il miracolo dei miracoli, vivere: il regalo dei regali. Anche se si tratta d’un regalo molto complicato, molto faticoso, a volte doloroso.#letteraaunbambinomainato #orianafallaci #storyofmylife #bassanodelgrappa #scrittrici #womanwriters #mieilibripreferiti #amolavitaconpassione #beatricepesimena

Virginia Woolf…la signora D. 


«Si sentiva molto giovane; e al tempo stesso indicibilmente vecchia. Affondava come una lama nelle cose; e al tempo stesso ne rimaneva fuori, osservava. Aveva l’impressione costante di essere lontana, lontanissima, in mare aperto, e sola. Sempre aveva l’impressione che vivere, anche solo un giorno, fosse molto, molto pericoloso. Non che si sentisse particolarmente intelligente, o straordinaria. […] L’unico talento che aveva era di riconoscere la gente come d’istinto».#VirginiaWoolf, #LasignoraDalloway #beatricepesimena #libri #scrittrici #donnechescrivono #moments #storyofmylife

Cosa pretendeva da lui? 

Cosa pretendeva da lui? Tutto. Semplicemente tutto. E questo era stato il vero sbaglio. Chiudersi in un solo amore e chiedergli tutto. Semplicemente perché di tutto hai bisogno.#Nessunosisalvadasolo #MargaretMazzantini #beatricepesimena #libri #pensierieparole #sbagli

amicizia 

E queste parole sull’#amicizia le imparerò a memoria e le penserò quando vorrò pensare a cos’è un’amicizia, a cosa sono state alcune amicizie, a cosa saranno altre, a cosa sono quelle che mi legano adesso… L’ho sempre pensato anche io che
l’amicizia é una forma d’amore… 
“A volte si vive per anni con degli amici, è un’occasione rara. Altri amici vanno e vengono a seconda delle loro occupazioni o noi delle nostre. Alcuni stanno con noi mesi, giorni o solamente poche ore, ma ogni amicizia è una conquista durevole.

Credo del resto che l’amicizia, come l’amore, del quale ha un pò la stessa natura, possa paragonarsi a una figura di danza ben riuscita, ci vogliono molto slancio e molto controllo, molta energia e tanta delicatezza, molte parole e molti silenzi e soprattutto molto rispetto.

Marguerite Yourcenar”

Stadio 

Un giorno ti dirò  
Che ho rinunciato alla mia felicità per te

E tu riderai, riderai, e tu riderai di me

Un giorno ti dirò

Che ti volevo bene più di me

E tu riderai, riderai, tu riderai di me

E mi dirai che un padre

Non deve piangere mai

Non deve piangere mai

E mi dirai che un uomo

Deve sapere difendersi…

Un giorno ti dirò

Che ho rinunciato agli occhi suoi per te

E tu non capirai, e mi chiederai… perché?

E mi dirai che un padre

Non deve piangere mai

Non deve arrendersi mai

Tu mi dirai che un uomo

Deve sapere proteggersi…

Un giorno mi dirai

Che un uomo ti ha lasciata e che non sai

Più come fare a respirare, a continuare a vivere

Io ti dirò che un uomo

Può anche sbagliare lo sai

Si può sbagliare lo sai

Ma che se era vero amore

E’ stato meglio comunque viverlo

Ma tu non mi ascolterai

Già so che tu non mi capirai

E non mi crederai

Piangendo tu

Mi stringerai.